Tetracloruro di silicio

Produttore
PCC Rokita SA / Chlorine Business Unit
Nome chimico
Tetracloruro di silicio
CAS No.
Basse emissioni di CO2 Basse emissioni di CO2 Tecnologie in fibra ottica Tecnologie in fibra ottica Alta efficienza Alta efficienza Alto puro Alto puro Nuovo Nuovo Prodotto universale Prodotto universale
                                
Richieste individuali
Scarica
MSDS Condizioni generali di vendita
Certificati
Fotovoltaico Fotovoltaico ISO 14001 ISO 14001 ISO 50001 ISO 50001 ISO 9001 ISO 9001 ISO 45001 ISO 45001
Vedi altre variazioni di questo prodotto
Disponibile a breve

Il tetracloruro di silicio è un prodotto di purezza tecnica (99,6%) con una quantità di cloro libero non superiore allo 0,2%. Viene utilizzato come materia prima/intermedio nella produzione di silicio di grado metallurgico, silice e altre sostanze a base di silicio.

Le maggiori quantità del tetraclorosilano prodotto vengono utilizzate per la produzione di silice pirogenica di alta qualità. Il prodotto è anche un precursore nella produzione di esteri di acidi ortosilicati, tra cui il tetraetossisilano (TEOS) e il tetrametossisilano (TMOS). I derivati sono il punto di partenza per la produzione di aerogel, prodotti con un alto potenziale di mercato, in forte sviluppo nei settori delle costruzioni, automobilistico e farmaceutico.

Leggi di più
Proprietà e applicazioni
  • principale materia prima nella produzione di silice pirogenica,
  • materia prima per la produzione di tetracloruro di silicio ultrapuro per preforme in fibra ottica,
  • precursore nel processo di produzione dei semiconduttori,
  • reticolante per gomma stirene butadiene (SBR),
  • precursore del silicio di grado metallurgico.
Categorie

Mercati e applicazioni
Edilizia e costruzioni
Industria energetica / Fotovoltaico
Materie prime e intermedi
Plastica
Prodotti farmaceutici
Tecnologie in fibra ottica

Funzione
Materia prima per silice pirogenica
Materie prime e intermedi

Composizione
Cloruri
Silicio

Segmento
Cloralcali, materie prime e intermedi
Clorosilani, materie prime e intermedi
Prodotti speciali / Additivi speciali

Nomi alternativi
Tetracloruro di silicio, Tetraclorosilano, cloruro di silicio (IV), cloruro di silicio, tetracloruro di silicio tecnico.

Produttore: PCC Rokita SA

PCC Rokita SA è una delle più grandi aziende chimiche in Polonia e nell'Europa centrale e orientale. La sua attività comprende la produzione di cloroalcali, polietere polioli, polialchilenglicoli e derivati del fosforo.

Gruppo PCC

Prodotti visionati recentemente

Il tetracloruro di silicio (CAS 10026-04-7) è senza dubbio una sostanza senza la quale è difficile immaginare il mondo moderno. Lo sviluppo delle moderne tecnologie e l'informatizzazione diffusa non sarebbero stati possibili senza questo composto. Nonostante le destinazioni d'uso dei prodotti a base di SiCl 4 varino, garantire un approvvigionamento ininterrotto di questa materia prima, che è un prodotto intermedio in molti settori dell'economia, è fondamentale per garantire lo sviluppo globale.

Proprietà chimiche e fisiche del tetracloruro di silicio

SiCl 4 è la formula chimica del tetracloruro di silicio. È una sostanza caratterizzata da una serie di proprietà estremamente importanti per l'uso industriale di questa materia prima.

  • Il tetracloruro di silicio liquido è un liquido non infiammabile, altamente volatile con un basso punto di ebollizione di 57 gradi Celsius;
  • a temperature inferiori a 650 gradi Celsius, la sostanza non si accende spontaneamente. Non è esplosivo e non si ossida;
  • La densità del cloruro di silicio (IV) è 48 g/cm3, il che significa che è maggiore della densità dell'acqua. Quando si lavora con questa sostanza, è importante tenere presente che reagisce violentemente con l'acqua ed è corrosiva e tossica. Pertanto, è necessario prestare particolare attenzione;
  • A contatto con acqua o aria umida si decompone con elevato rilascio di calore, producendo acido silicico e acido cloridrico;
  • Provoca corrosione dei metalli in ambienti umidi;
  • Si miscela molto bene con molti solventi organici, ad esempio toluene, benzene, cloroformio, tetracloruro di carbonio, etere di petrolio e acido cloridrico.

Qual è la differenza tra tetracloruro di silicio tecnico e tetracloruro di silicio 6N ?

Il tetracloruro di silicio, spesso chiamato tetraclorosilano, offerto dal gruppo PCC è disponibile in due varianti: come tetracloruro di silicio tecnico e tetracloruro di silicio 6N. Quali sono le differenze tra loro?

Tetracloruro di silicio tecnico

I reagenti che possiedono purezza tecnica sono quelli che contengono il 90–99 %della sostanza attiva. Sono di grande importanza per l'industria. I distributori di tetracloruro di silicio di grado tecnico offrono un prodotto contaminato da una piccola quantità di cloro libero. Di solito la sua quantità nel prodotto finale non supera lo 0,2%. Può essere utilizzato con successo come materia prima o prodotto intermedio nella produzione di silicio metallurgico, silice o altre sostanze a base di silicio.

Tetracloruro di silicio 6N

Una materia prima che, a differenza del SiCl 4 tecnico, è caratterizzata da una purezza unica del 99,9999%. Il cloruro di silicio (IV) ultra puro è ottenuto per rettifica del tetracloruro di silicio tecnico. I produttori che dichiarano una purezza fino al 99,9999%forniscono un'eccellente materia prima per la produzione di fibre di vetro di alta qualità per la conduzione del segnale e il trasferimento di dati ad alta velocità. Il tetracloruro di silicio 6N è particolarmente adatto per la produzione di fibre ottiche dove si desidera un basso livello di attenuazione. È anche ampiamente utilizzato in elettronica come materia prima per la produzione di polisilicio ultrapuro, che viene poi utilizzato nella produzione di wafer di silicio.

Situazione del mercato delle materie prime

Secondo Future Market Insights (FMI), si stima che le vendite globali di tetracloruro di silicio aumenteranno nei prossimi anni. Aumenteranno del 4,5%nel periodo 2022–2027. Il mercato dovrebbe raggiungere un valore di oltre 2,846 milioni di dollari entro la fine del periodo di previsione. FMI ha pubblicato un nuovo studio intitolato “Silicon Tetrachloride & Derivatives Market: Global Industry Analysis 2012–2021 and Opportunity Assessment 2022–2027”. Secondo questo rapporto, è probabile che la domanda e il prezzo di questa materia prima siano guidati dalla crescente domanda per la produzione di prodotti chimici intermedi. Il cloruro di silicio (IV) ad alta purezza è la principale materia prima utilizzata nella produzione di preforme per cavi ottici che costituiscono la base delle fibre ottiche attualmente popolari. Di recente, supportato dallo sviluppo delle tecnologie 4G, 5G, LTE, FFTx e loT, si è registrato un aumento significativo della domanda di cavi ottici in tutto il mondo. Cina, Stati Uniti e Giappone rappresentano circa l'80 %della produzione totale di preforme di cavi ottici e, in termini di consumo, la Cina ha rappresentato quasi il 58 %del totale di preforme di fibra ottica nel 2021. La domanda in costante crescita di cavi ottici guiderà a un aumento della domanda di preforme per cavi ottici, che a sua volta guiderà il mercato del tetracloruro di silicio durante il periodo di previsione. L'uso sempre più frequente di SiCl 4 in Cina può essere attribuito alla crescita redditizia dell'industria solare in quella regione. L'attenzione all'energia solare dovrebbe aumentare la domanda di cloruro di silicio nei prossimi anni. Inoltre, l'effetto valanga dell'industria dei semiconduttori e i crescenti progressi nel campo delle vernici e dei rivestimenti industriali non faranno che rafforzare questo effetto. Il prezzo del tetracloruro di silicio è influenzato da fattori quali l'elevata domanda di smartphone e altri dispositivi multimediali portatili, lo sviluppo di dispositivi di comunicazione avanzati, l'uso crescente di fibre ottiche nell'industria aerospaziale, petrolifera e del gas e il lancio di servizi 5G. Lo sviluppo e la crescente importanza di questa materia prima dipendono dall'integrazione delle ultime tecnologie di produzione con investimenti dinamici su scala globale.

In quali settori possiamo trovare il tetraclorosilano ?

Il cloruro di silicio (IV) è ampiamente utilizzato in molti settori. Le sue varie applicazioni comprendono la produzione di molti materiali a base di silice ad alto valore aggiunto, come silice espansa, fibre ottiche e silicato di etile. Altri usi includono le seguenti aree:

  • SiCl 4 come sottoprodotto della lavorazione del silicio di grado metallurgico viene utilizzato per ottenere il polisilicio. Sono necessarie 3-4 tonnellate di tetraclorosilano per ogni tonnellata di polisilicio. I produttori di polisilicio trattano ulteriormente i rifiuti di tetracloruro di silicio e li riutilizzano dopo la lavorazione. Ciò consente di risparmiare energia e costi delle materie prime, ma richiede un costoso set di macchine che elaborano i rifiuti.
  • Grandi quantità di tetraclorosilano prodotte in tutto il mondo vengono utilizzate per produrre silice fumata di alta qualità.
  • Il prodotto è anche un precursore nella produzione di esteri di acidi ortosilicati, inclusi tetraetossisilano (TEOS) e tetrametossisilano (TMOS).
  • Il silicio puro ottenuto dal cloruro di silicio viene utilizzato nella produzione di semiconduttori e anodi di silicio.

Il tetracloruro di silicio viene utilizzato solo in condizioni di laboratorio e industriali altamente controllate, dove devono essere create e seguite regole di sicurezza specifiche. La produzione e l'uso di SiCl 4 non comporta alcun rischio significativo per l'uomo o per l'ambiente se vengono seguite le istruzioni contenute nella scheda di dati di sicurezza, nonché i requisiti legali applicabili.

Tetracloruro di silicio nella produzione di fibre ottiche

Le tecnologie in fibra ottica stanno diventando sempre più popolari ogni anno. Pochi di noi si rendono conto che Internet, che usiamo tutti i giorni, è una fonte di enorme inquinamento dell'ambiente. Grazie alle fibre ottiche è possibile aumentare notevolmente il raggio di trasmissione dei dati rispetto alle tecniche tradizionali. Inoltre, eliminando una serie di dispositivi, limitiamo la creazione di rifiuti, risparmiamo energia e riduciamo le emissioni di gas serra. Uno degli ingredienti più importanti nella produzione di fibre ottiche è il tetracloruro di silicio di elevata purezza, solitamente 6N. Recentemente è stato inserito nel portafoglio del Gruppo PCC. La sua qualità ha un impatto significativo sul prodotto finale. Si stima che circa l'85 %delle fibre ottiche sia prodotto da materia prima importata. La purificazione di questo composto con la formula chimica SiCl 4 non è un compito facile. Molti paesi hanno sviluppato metodi per rimuovere efficacemente le impurità come gli ioni metallici. Ma gli stessi metodi non sono efficaci se vogliamo eliminare le impurità di idrogeno. Le fibre ottiche sono costituite principalmente dall'elemento silicio, anche se spesso vengono aggiunte numerose altre sostanze. Nel metodo obsoleto del crogiolo, è stata utilizzata silice in polvere altamente purificata. Oggi, il tetracloruro di silicio liquido è la principale fonte di silicio. Si deposita nel metodo della fase gas, in un flusso gassoso di ossigeno puro. Altre sostanze chimiche, come il tetracloruro di germanio (GeCl 4 ) e l'ossicloruro di fosforo (POCl 3 ), possono essere utilizzate per produrre fibre centrali e rivestimenti esterni, o rivestimenti, con proprietà ottiche specifiche per la funzione. La produzione di fibre ottiche di qualità unica richiede che ogni fase della produzione sia condotta al massimo livello. È importante fornire materie prime e semilavorati di alta qualità. Pertanto, dovremmo scegliere produttori e distributori che possano garantirlo. Il controllo della qualità di qualsiasi processo di produzione di fibre ottiche inizia con i fornitori delle sostanze chimiche utilizzate come materie prime per le barre del substrato, i reagenti chimici e i rivestimenti in fibra. I fornitori di specialità chimiche forniscono analisi chimiche dettagliate dei componenti, che sono costantemente monitorati da analizzatori computerizzati collegati ai recipienti di processo.

Produttore di cloruro di silicio (IV) nel gruppo PCC

PCC Rokita SA è una delle più grandi aziende chimiche in Polonia e nell'Europa centrale e orientale. La sua attività comprende la produzione di cloroalcali, polioli polietere, glicoli polialchilenici e derivati del fosforo. PCC Rokita SA, in qualità di distributore e fornitore di tetracloruro di silicio purissimo , garantisce prodotti ad altissima efficacia e bassa emissione di CO 2 . L'impronta di carbonio della tecnologia di produzione è ridotta al minimo, il che aiuta a proteggere l'ambiente.

La pagina è stata tradotta automaticamente. Apri la pagina originale